SAVE THE ICON – ELVIS PRESLEY

“Save the Icon”, randomly citting one – Elvis Presley Roxy in the Box’s new artistic project is an experiment in performance/photography focusing on the use of historical icons of contemporary life. In this quest and the research which led her to “Save the icon”, the artist aimed to provoke viewers regarding the impossibility of halting… Read more »

The Mother Bride

    The surrounding cloud; the splinters in the eyes. The softness of the tulle, the coldness of the marble. The chill of a death that befogs and dazzles. Veil upon veil. Folds upon folds. Wounds upon wounds. What mother would not wish to keep her child in a padded cradle? And what bride would… Read more »

THE SOUL HAS BANDAGED MOMENTS

the soul has bandaged moment

“The Soul has bandaged moments” Installazione, 2012
Roma

Roxy in The Box presenta un’installazione composta da un manichino di sesso maschile abbigliato con una gonna a campana illuminata. Questo capo d’abbigliamento è adornato da una stampa che ritrae delle figure umane recanti un bendaggio nero sugli occhi mentre sulle loro teste campeggiano brani tratti dalla poesia di Emily Dickinson “The Soul has bandaged moments”. Anche il manichino ha il volto parzialmente celato da un bendaggio nero.

L’intera opera fa riferimento ad una situazione di costrizione dell’io, accentuata dalle politiche societarie e di mercato che sin troppo spesso costringono ogni singolo individuo all’alienazione ed alla trasformazione in mero manichino all’interno di una massa senza forma.

In questo drammatico quadro della situazione, Roxy in the Box accende però una speranza, una luce interiore che simboleggia la presenza di un’anima in grado di ribaltare le sorti di un destino uniformato.

A ROOM OF ONE’S OWN

        English version soon available. We apologize for the inconvenience.       100³: 100 anni, 100 stanze, 100 artisti

THE SECRET OF LOVE

The video installation entitled “The Secret of Love” is characterized by highly recognizable aesthetics such as 1940s-1950s American gangster movies. In contrast to this distinctive, exclusively North American feature is the Mediterranean sound of Raiz which embraces the cultures of the rest of the world. In this game of roles, two differing realities coexist on… Read more »

FROM THIS SIDE OF TIME

Al di qua del tempo video installation 2011 English version soon available. We apologize for the inconvenience.

AIRSWAP

airswap
air family
roxy in the box
200cm x 140cm
elaborazione digitale
stampa su carta
anno 2009

HAVE IT ALL IN THEIR MOUTH

ce l’hanno tutti in bocca
autore: roxy in the box
tecnica: acrilico su carta
anno: 2009

POW-ers!

      English version soon available. We apologize for the inconvenience.      

MESSAGE IN A BUBBLE

installazione
acrilico su mdf, 2008

Le mille bolle blu, colorate e gioiose cantate da Mina, sono proprio da archiviare. Con Roxy in the Box (Napoli, 1967) il motivo è diventato un jingle da discoteca, il sapone è ora gomma da masticare e il mondo regala sogni solo a chi afferma la propria immagine con glamour e sex-appeal, senza rimanere soffocato dalla polvere di stelle nell’universo di vanity fame costruitosi.

Si sviluppa così un concetto a tratti autobiografico -di arte e amore, verità e bugie, illusioni e falsità- che lega tra loro quattro opere pittoriche, un video e una video-chat. Si schiudono sulla parete, come i petali di un fiore, i 42 tondi ad acrilico su tavola di Message in a Bubble, un luogo circoscritto dove l’immaginazione diviene un medium per raffigurare persone e personaggi. Volti sconosciuti di chi resiste, vincendo battaglie personali, di chi chiedendo un abbraccio fa da contrappunto alla voglia di condividere in Sharing bubbles, mentre per qualcun altro The bubble has burst, il sogno o l’incantesimo della vita è scoppiato mettendo a nudo la durezza della realtà. Messaggi d’amore e speranza sono contenuti invece nella coppia che soffia su una nuova bolla in Forever, tutti caratterizzati da scritte brevi, da leggere in velocità come uno slogan pubblicitario, con una grafica riconducibile a quella dei comics, dei font da spot e da computer.

PULP A(C)TION

        SMILING AND “SCAMAZZANDO” * PULCINELLA By Anita pepe I’d like to beat Pulcinella to a pulp!». The expression is undoubtedly colourful, but comes as no surprise to those familiar with the phrase. Those, instead, who have never heard it before, can rectify the situation starting this evening until the end of… Read more »

I HAVE TO BREAK YOUR BLOOD

Singer/Performer: Gennaro De Masco T’aggia scassà ‘o sanghe*. What promise could be more brutal, what threat more exaggerated? And yet, anything is possible in the highly colourful reality that Roxy in the Box presents in all its “natural” savagery where she juxtapositions teeth grinding in anger and the wide-eyed hurt look of betrayed innocence. But… Read more »

COW PARADE – POLPA FICTION

Polpa Fiction
Cow Parade
autore: roxy in the box
installazione
ann0: 2005

Polpa Fiction Eat & Fat
acrilico su tela
150cm x 150cm
2006

LA SVERNISSAGE

        La Svernissage * Roxy or and the dual significance of her exhibit inauguration. The first significance What is actually taking place at this vernissage? The response is a “de-varnishing”. a) Those present include those ever present personalities who always attend any social event, parachutists, the artist, the artist’s friend, acquaintances, other… Read more »

MATER Annunciation

titolo opera: MATER
autore: roxy in the box
tecnica: acrilico su tela
misure: 140cm x 180cm
anno: 2007
Installazione annunciazione
video dvd
3’41”
2005

Kitakkat

Singer: Gennaro De Masco  Bodies with uncontrolled designations, registered brands recording all the fetishist chaos, super-pop scenes between social roles and the multiplication of identities … Roxy in the box glides along supermarket shelves, in bathroom cabinets, in front of kitchen shelves, inside bulging drawers and chests of drawers and boxes and small cases which… Read more »

BETWEEN THE SHEETS

Between the sheets
video pittura installazione, 2003

L’installazione è “Between the Sheets” dove c’è un uomo e una donna good morning e bonjour bonjour, ad un certo punto i personaggi di questo video indossano delle camicie di forza, è stata una riflessione sull’inizio di ogni giornata di tutti noi, non tutti hanno la possibilità di iniziare ciò che si desidera.

BASIL STEPHANIE

Il basilico di Stephanie
autore: roxy in the box
tecnica: acrilico su tela
misure: 150cm x 150cm
anno: 2001
animazione
2003
elaborazioni digitali
2003